INTRODUZIONE AL REPORTAGE SCRITTO E FOTOGRAFATO

Raccontare il nostro tempo, attraverso la sinergia e la cura di parola e immagine. Educazione alla buona informazione

Il corso si terra’ in presenza presso l’associazione Apriti cielo! in via Spallanzani n.16 a MilanoPorta Venezia dal 29 marzo al 17 maggio, ogni martedì, dalle 15:00 alle 18:00.

Se la situazione sanitaria dovesse richiederlo, dal 28 marzo al 16 maggio dalle 17:00 alle 20:00. ogni lunedì su zoom.

Non esiste una Vecchia Scuola, ma una Scuola che si aggiorna! Perché questo corso…

Nel giornalismo, come in tutte le professioni, non si devono saltare le tappe e non si nasce “imparati”. Soprattutto in quest’era complessa, in cui i nuovi mezzi devono essere utilizzati assieme a quelli tradizionali. Internet è uno strumento straordinario. Ci permette di raggiungere persone dall’altro capo del mondo, mentre prima potevamo parlare con loro solamente prendendo un aereo e magari incamminandoci in una foresta equatoriale. Tuttavia, il blogging prima e i social network dopo, sono stati usati per alimentare l’illusione che chiunque potesse scrivere e informare. La fotografia digitale ha dato la possibilità di scattare più foto, inviarle facilmente alle redazioni e ritoccarle anche se vietato dalla deontologia professionale. Nell’informazione o nel racconto giornalistico (del reale) possono cambiare i mezzi, ma non le regole base di avvicinamento alla verità, onestà, etica e forma. Prima di partire per un reportage, bisogna essere preparati. Non siamo turisti dell’informazione, né avventurieri o influencer che fanno business.

Sulle orme dei reporter Tiziano Terzani, Oriana Fallaci, Joan Didion, Ryszard Kapuściński e dei fotoreporter Henri Cartier-Bresson, Margaret Bourke-White, Robert Frank, Letizia Battaglia

Il corso si propone di insegnare a costruire una storia del reale utilizzando in modo sinergico la parola scritta e le immagini. A condurlo sono due giornaliste professioniste che hanno lavorato a lungo assieme sul campo e in redazione, occupandosi di Esteri e di temi Sociali.

DOCENTI:

FRANCESCA LANCINI, giornalista professionista per la parte scritta https://www.treccani.it/magazine/atlante/autori/lancini_francesca.html
Giornalista professionista dal 2005. Dopo una laurea con lode in Comunicazione, dal 2001 si occupa di attualità internazionale per quotidiani e periodici sia italiani che stranieri. È specializzata nei Paesi asiatici e nei temi legati ai diritti umani, civili e ambientali. È stata responsabile del desk Asia di Peacereporter.net, primo giornale italiano di esteri sul web, nato dal connubio dell’agenzia Misna ed Emergency. In Oriente ha seguito come reporter le guerre, i mutamenti socioeconomici e politici dell’era globalizzata, gli abusi perpetrati da Stati e soggetti privati, i flussi migratori. Nel 2010 ha diretto il documentario “Profughi Invisibili” sui traumi psicologici che affliggevano gli esuli iracheni in Giordania, andato in onda su Sky TG24. Per il mensile francese Le Monde Diplomatique e le sue edizioni internazionali, ha realizzato dei reportage-inchiesta sull’Italia dopo la crisi del 2008. Tra gli altri, ha scritto per L’Unità, L’Espresso, East, Il Manifesto, Left, Rinascita, Il Venerdì di Repubblica, Il Magazine del Corriere della sera, Wired, Lifegate. Cura la rubrica “Osservatorio Asia” sul mensile Popoli e Missione e insegna giornalismo in diversi corsi.

rpt

ALESSANDRA GARUSI, fotogiornalista professionista per la parte fotograficahttp://www.alessandragarusi.com
Fotogiornalista professionista dal 2002. Dal 2010 al 2017 ha vissuto e lavorato a Helsinki, dove teneva Corsi di Street-Photography e Photo-reportage presso gli Istituti municipali. Il suo lavoro di photoreporter l’ha portata in Libano, Israele, India (West-Bengal), Sudan (Monti Nuba), Kenya, Regno Unito, Francia e Italia. Ha una predilezione per il Medio ed Estremo Oriente, oltre che per la Russia, dove i diritti umani vengono costantemente violati. Crede fermamente che l’insegnamento sia “quanto di piu’ sacro si possa fare sulla Terra”.

Il corso si articola in otto incontri di tre ore ciascuno, divisi in due parti: la prima dedicata alla scrittura e la seconda alla fotografia. Il corso è sperimentale. Alla fine di ogni lezione, le insegnanti assegneranno degli esercizi da realizzare per la lezione successiva.

A chi è rivolto il corso
E’ aperto a tutti, principianti e non, a chi – a qualunque età – vuole aprire una nuova finestra e imparare a raccontare una storia: studenti, giornalisti o fotografi che vogliono specializzarsi nel fotoreportage e/o nella scrittura giornalistica, operatori umanitari, appassionati di giornalismo e fotografia.

Obiettivo del corso
Apprendere gli strumenti base del reportage e del fotoreportage, e realizzare un reportage su di un tema specifico. I lavori verranno pubblicati sul sito di Apriti Cielo!

Per informazioni sui contenuti del corso, scrivere a: alessandra.garusi@gmail.com (per la parte fotografica)
francescalancini@gmail.com (per la parte di scrittura)
Per l’iscrizione, rivolgersi a: info@apriti-cielo.it

Costo del corso 400 euro + euro 30.00 tessera
Accesso con green pass e come da indicazioni ministeriali
Le iscrizioni sono già aperte. Per max 10 partecipanti

Cronologia e dettagli degli incontri